Asteroide in arrivo?

Dom 24 Nov 2019 in : Astronomia

Asteroide in arrivo?

Dom 24 Nov 2019 in : Astronomia

matteo

Utente da: Set 2019

Posts :4

Asteroide potrebbe impattare sulla Terra a dicembre prossimo: Nasa lancia allarme

Dom 24 Nov 2019

matteo

Utente da: Set 2019

Posts :4

La Nasa ha stilato un elenco ufficiale degli asteroidi più pericolosi che verranno a transitare in prossimità della Terra da qui al 2101. Il rischio più immediato però sembra essere molto prossimo: il 28 dicembre di quest'anno. Sarà allora, infatti, che una roccia spaziale con un diametro di ben 1,2 miglia (circa 2 chilometri) ci sfiorerà a una distanza tale da poter diventare seriamente pericolosa.

Mer 27 Nov 2019

mastyx

Utente da: Set 2019

Posts :7

La verità è questa, come al solito quando si tratta di asteroidi piace a tutti destare allarmismo.
GD37 è un asteroide piuttosto grande, perché ha un diametro di 1,26 chilometri e una massa superiore a mille miliardi di chilogrammi. Si stima infatti che, nella (remotissma) ipotesi di un impatto con la Terra, l’energia sprigionata sarebbe di 260mila megatoni, più di 10mila volte quella della bomba nucleare di Hiroshima.

Quello che però molti articoli e video non dicono è che oggi esistono modelli predittivi assai precisi, in grado di calcolare con buona affidabilità la traiettoria di questi corpi spaziali per i prossimi decenni. Il centro Cneos della Nasa, in particolare, stima che il passaggio di GD37 a fine anno sarà sì ravvicinato, ma ampiamente a distanza di sicurezza. La minima separazione rispetto alla Terra sarà infatti di 145 raggi terrestri, pari grossomodo a 935mila chilometri. Per dare un’idea della scala di grandezze, la Luna dista da noi poco meno di 400mila chilometri, quindi l’asteroide passerà a una distanza più che doppia.

Dato che comunque tutte le valutazioni e le computazioni sono svolte in termini probabilistici, viene in ogni caso sempre calcolata una probabilità di impatto con la Terra. Nel caso in questione, l’ultima valutazione (del 3 ottobre scorso) ha fornito una probabilità di 7 su 10 miliardi, o di 1 su 1,43 miliardi: il rischio dunque non è considerato significativo. Va detto, infine, che altri passaggi ravvicinati saranno il 21 dicembre 2022 e il 28 dicembre 2024, sempre con distanze dalla Terra e probabilità d’impatto analoghe.

Pagina 1 di 1.

Devi effettuare il login per poter rispondere alla discussione